15 giugno 2016

Commento di SommaCuore al Consiglio Comunale del 09 Giugno 2016

Il Consiglio si riunisce per affrontare temi preminentemente tecnici se non fosse che viene caratterizzato dalla richiesta della Consigliere Galeoto di esporre un drappo rosso contro il femminicidio. Richiesta prontamente accettata il drappo rosso è stato esposto di fronte allo scranno del Sindaco e successivamente esposto accanto alle bandiere in Municipio.

 

L’iniziativa del drappo rosso del 2 Giugno 2016 - 70° della Repubblica e del Voto alle Donne, è nata per significare la richiesta di azioni legislative, la prima delle quali è non  considerare più il femminicidio un fatto emergenziale ma, ormai, strutturale nella nostra società e di “estirparlo”.

 

Che cosa possiamo dire? di fronte a quanto sta accadendo mancano fiato e voce, che parole usare? Regressione mentale? Pazzia? Sindrome? Forse solamente conseguenza di una Società dove forza bruta, crudeltà e conseguente sottomissione si fanno sempre più largo? Non lo sappiamo, noi aggiungiamo al significato di quel drappo rosso anche lo stalking, il mobbing e la violenza fisica e psicologica, domestica e non; ma soprattutto chiediamo, fermiamoci a considerare e riflettere.

 

Il nostro Movimento appoggerà le iniziative in richiesta di leggi nuove e migliori e le relative punizioni; non possiamo esimerci dal dire che ogni migliore legge e punizione saranno parzialmente inefficaci se non saremo noi, anche singolarmente, sempre più convinti che si debba riflettere ed educare i nostri ragazzi affinché il rispetto per tutti diventi EDUCAZIONE.

Anche per questo il Consigliere Delegato alla Scuola Paola Fasol è in contatto conTelefono Rosa ed Unesco per incontri nelle scuole nel prossimo anno scolastico.

 

Il Consiglio però deve fare il suo lavoro, noi saltiamo i primi sette punti dell’OdG di normale amministrazione.

 

Al punto 8 – Mozione presentata dai Consiglieri di minoranza avente per oggetto: Sollecito all’Autostrada Serenissima e Brennero per la realizzazione del “Bosco di Benvenuto……….come previsto dal Master Plan Paesistico………

 

Alla mozione risponde in particolare l’Assessore Allegri, facendo rilevare che i contatti con le Autostrade sono avviati da tempo. Per A/22, la realizzazione della terza corsia prevede già un’ampia fascia riforestata.

 

Anche l’Amministrazione si rifà al Master Plan, progettato dall’Architetto Kipar che, sentito, darebbe precedenza alle fasce alberate di protezione lungo le corsie, andando in primis a proteggere l’abitato e questo sia per A/22 che per A/4.

 

Allegri propone alle minoranze di procedere con un sollecito alle Autostrade inserendo anche il Bosco di Benvenuto rispetto a quanto già imposto dalla procedura di valutazione di impatto ambientale. Tramite emendamento, mantenendo come preminenti le richieste di fasce boscate lungo le arterie autostradali, ben più importanti per la mitigazione ambientale, la maggioranza è disposta ad inserire nelle richieste anche il Bosco di Benvenuto.

 

Bertolaso, dal punto di vista dell’abbattimento degli inquinanti, conferma la priorità delle fasce boscate rispetto al Bosco di Benvenuto; come principio condivide il testo della mozione presentata, subordinata alle modifiche proposte dalla maggioranza.

Il Consiglio approva all’unanimità.

Poco da aggiungere alla questione.

 

Al punto 10 Risposta alla interrogazione presentata dalla Consigliera Bighelli su “Approvazione CIPE revisione canone discarica…….

 

Risponde l’Assessore Bertolaso, o meglio, tenta di rispondere viste le intemperanze dell’opposizione: anche qui la questione era già stata affrontata, Non è ancora pervenuta l’approvazione o la negazione da parte del CIPE degli accordi raggiunti sulla revisione del canone, i famosi 3 milioni circa,  che tecnici ed avvocati del Comune e del gestore ritengono unanimemente dovuti a Geonova, ora Hera. (il gestore aveva inizialmente richiesto 18 milioni). Si contesta all’Amministrazione che queste somme siano state ripartite su più anni. La risposta è che questo serve ad  evitare alla prossima Amministrazione l’esborso di  importanti somme da restituire in unica soluzione, fermo restando che sarà il CIPE insindacabilmente a stabilire l’ammontare della revisione.

Per il resto, il rapporto peso/volume che fa riferimento agli 8 milioni citati nell’interrogazione, proviene da contratti, l’ultimo dei quali il “Secondo atto aggiuntivo”,  firmato proprio dalla precedente Amministrazione in cui Bighelli era Assessore.

L’assessore ribadisce comunque che il conteggio è fatto su un parametro non vincolante per il gestore, ritenendo peraltro che il rapporto peso volume non potesse essere al tempo vincolato.

Diciamo noi: tornare sugli argomenti senza che ci siano novità, serve solo a fare gazzarra, la burocrazia fa il suo corso e possiamo fare poco se non sollecitare. Anche a noi piacerebbe mettere la parola fine alla questione.

 

11 Risposta alla Interrogazione presentata da Gozzo …...avente ad oggetto “Progetto per il 150° anniversario della battaglia di Custoza”

 

Non entriamo nel merito, da parte del Consigliere Gozzo una serie di doglianze per il suo mancato coinvolgimento che pure era stato offerto, dall’altro le scuse dell’Assessore Granados in nome del Consigliere delegato Principe. Nessuna volontà di esclusione, solo tanto da fare.

 

Come sempre, Vi ricordiamo che il video del Consiglio Comunale è online.


Sommacampagna nel Cuore