25 luglio 2016

Commento di SommaCuore al Consiglio Comunale del 18 luglio 2016 1° Parte

Consiglio Comunale ricco di argomenti; si prevedeva lungo e così è stato. E’ un bene,

 

Si apre con una interrogazione urgente della Consigliere Galeoto sui criteri di scelta dell’Orchestra Città di Verona per l’esecuzione del Requiem di Mozart nella serata di chiusura della Rievocazione per il 150° anniversario della battaglia di Custoza. Interrogazione stringata e  ben presentata. Avrà ampia risposta assieme all’analoga interrogazione al punto 11. Il Sindaco comunica che presenterà al Consiglio un’ampia relazione avvisando che è presente il Presidente del Comitato per il 150° che integrerà e spiegherà nei dettagli.

 

Punto 2 dell’ordine del giorno: Presa d’atto del permanere degli equilibri di bilancio e della presentazione dello stato di attuazione dei programmi, e,

Punto 3 Presentazione Documento Unico di Programmazione anni 2017 – 2019,

 

Li commentiamo assieme perché in Consiglio gli argomenti si sono sovrapposti. Trivellati conferma il permanere degli equilibri di bilancio confortato dal parere favorevole del Revisore dei Conti, espone brevemente sulla prosecuzione dei contatti con le Aziende per migliorare e rendere sempre più efficaci i contributi già decisi sull’insediamento e assunzione di personale residente a Sommacampagna.

 

Con piacere rileviamo che la collaborazione fra Assessorati,  “alle Tasse” e Sociale, funziona e ottiene risultati tramite lo sportello lavoro. Con una certa soddisfazione Trivellati comunica anche che dai dati Confartigianato (comparsi anche sulla stampa), Sommacampagna risulta il secondo Comune più appetibile della Provincia sulla tassazione più favorevole alle aziende, (il primo è Sona con un distacco di poco più di un punto. Sona e Sommacampagna risultano ottava e nona nell’intera Regione Veneto).

Aggiungiamo noi, che questa Amministrazione complessivamente, sul tema tasse si sta comportando in modo egregio  con il pregio che i contributi e le azioni a favore della previdenza e del sostegno sociale non sono stare depresse, risultando sempre fra le migliori della zona.

 

A questo punto si accavallano lo stato di attuazione programma e DUP, a partire dalla nuova palestra di Caselle per finire alla “puzza” della Discarica Siberie.

 

Molto brevemente la Palestra: l’argomento è in fase di approfondimento con la popolazione di Caselle ed in particolare con le Associazioni Sportive che dovranno poi gestirla. Marco Montresor ne è il Consigliere delegato e da conto dei colloqui e dei risultati con le Associazioni Sportive.

 

L’amministrazione ha definitivamente abbandonato il progetto da 4milioni della precedente amministrazione, per la costruzione di un palazzetto multifunzionale; troppo caro il suo mantenimento ed in ogni caso, pochi eventi all’anno non giustificano un tale peso gestionale. Si lavora a progettare una palestra che risolva anche situazioni di disagio e degrado della parte edilizia esistente ma che risulti ampiamente sufficiente per le Associazioni Sportive di Caselle che poi dovranno gestirla e soprattutto assumerne i costi di mantenimento; ampiamente risolvibile il problema di parcheggi. Totale disaccordo da parte di Pietropoli in forte contrasto anche con le proposte ed i desiderata delle stesse Associazioni Sportive ed ulteriore ampia spiegazione. Tralasciamo le inevitabili “polemiche, registriamo che il Sindaco a chiesto a Pietropoli di presentare la sua proposta indicando anche da quale Capitolo di Bilancio stornare i fondi necessari.

 

Qui bisogna essere chiari: Il Comune ebbe uno stop prolungato ed era in ritardo su manutenzioni ed opere; il ritardo lo stiamo recuperando le manutenzioni/opere sono in parte fatte o in fase di assegnazione, e/o progettate e/o previste: per tutte sono già stati previsti i capitali necessari, registrati nel Piano delle Opere e DUP, dunque, i cambiamenti o nuove o diverse proposte non possono che prevedere anche, da dove spostare i soldi!

 

Discarica Siberie, odori: Bertolaso comunica che per affrontare il problema, la prevista copertura giornaliera dei rifiuti introdotti è stata aumentata. I residenti nelle vicinanze sono anche stati invitati a segnalare all’Ufficio Ecologia, quando si verifica il problema, luogo ed orario precisi  e, se possibile, anche una descrizione degli odori. Questo perché il problema, anche se i miglioramenti sono evidenti,  è sotto verifica, non risolto. Certi odori non provengono solo dalla discarica: tramite il monitoraggio h24 della direzione del vento, già in funzione da tempo, luogo ed orario precisi consentono di identificare se l’odore proviene dalla discarica ma anche le altre possibili fonti.

 

Noi invitiamo tutti a segnalare sempre i problemi sul sito del Comune: http://www.comune.sommacampagna.vr.it/it/Comune/Filo.html . Le segnalazioni solo sui social servono a poco o nulla e……. sì, Signora Patrizia, molti cittadini leggono sui social e a volte ri-segnalano al Comune.

 

Assessori e Consiglieri delegati hanno ampiamente descritto lo stato di attuazione dei programmi, sostanzialmente tutto procede abbastanza bene. Ci sono stati spostamenti temporali delle opere previste, un po’ per motivi di opportunità, poiché una parte di queste opere potrebbero essere collegate al Piano degli Interventi,un po’, aggiungiamo noi, perché sono consistenti le opere di mitigazione e compensazione richieste e purtroppo in discussione con le controparti Comune di Verona-QE, Aeroporto ed Autostrade in particolare,.  Non riportiamo qui, lo abbiamo fatto in precedenti commenti. Riferiamo solamente dei buoni risultati e prospettive che sta dando lo Sportello Lavoro ora che ci si confronta anche con le Aziende, ed il prossimo intervento a sostegno della Scuola Materna G.Campostrini, un’ala della quale è comunale. Altro risultato importante, fra i molti illustrati dall’Assessore Truncali,: con ATER commissariata si sono sbloccati ugualmente 5 appartamenti. Dal Piano degli Interventi, al punto 4, verranno ulteriori soddisfazioni sul piano dell’edilizia abitativa e “convenzionata”.

In quanto al Documento di Programmazione (DUP) anni 2017-2019, viene consegnato ai Consiglieri e ci sarà tempo fino al 30 Settembre per consigli/proposte/richieste di chiarimento. Ci sarà dunque tempo per affrontarlo.

 

Punto 4) Atto di indirizzo per l’inserimento nel Piano degli Interventi di alcune Manifestazioni di Interesse.

 

Intanto cos’è: il vecchio PRG (piano regolatore) è fu diviso in due parti: il PAT (piano di assetto del territorio) di approvazione Regionale e di medio/lunga durata, ed il Piano degli Interventi, anche detto Piano del Sindaco, che corrisponde agli anni di mandato del Sindaco in carica. Il Piano degli Interventi decade dopo cinque anni per quei progetti non ancora esecutivi.

Segnaliamo immediatamente che un articolo di stampa ha dato l’impressione che tutto fosse già “in corso”

Non è così, l’atto di indirizzo, seppur sottoposto a votazione, è una approfondita esposizione al Consiglio delle linee guida adottate e delle prime Manifestazioni di Interesse affrontate su queste basi e che hanno già ricevuto parere favorevole anche dai proponenti privati. Tutti i provvedimenti devono seguire un iter preciso e certamente non brevissimo. L’Atto è però anche la volontà di estrema trasparenza ed informazione nei confronti dei cittadini.

L’atto di indirizzo completo lo trovate qui: http://www.comuneweb.it/egov/Somma/Atti/elenco/atto.DO.2014.15.0.html,

Le tasse dovute (Contributo di Sostenibilità): 40% calcolato sulla differenza fra i costi ed i ricavi, diciamo così tabellari, ricavati dagli standard di mercato.

Non descriviamo le 7 Manifestazioni di Interesse presentate già concordate con i proponenti, sono tutte pubblicate assieme ad altre. Segnaliamo che si é partiti da situazioni di degrado che verranno risolte, o particolarmente facili da affrontare.

 

Le minoranze si astengono poiché non ci sono i progetti definitivi: capiamo l’astensione, meno la richiesta dei progetti definitivi in questa fase.

 

Consigliere Bighelli si pronuncia sull’aliquota del 40% giudicata troppo alta. Riassumiamo la risposta dell’Assessore Allegri: il 40% lo aveva stabilito nel 2013 la precedente amministrazione, della quale Bighelli,Pietropoli, Giacopuzzi facevano parte.

Buffa questa storia, si erano dimenticati. Forse Bighelli pensava di far passare un intervento tipo: questa é l’Amministrazione delle Tasse nel momento in cui i fatti dimostrano il contrario e ci viene riconosciuto.

Buona invece la proposta di un’area attrezzata per sosta camper. Solo una delle Manifestazioni di Interesse pervenuta la prevede, il luogo però è piuttosto infelice; Allegri comunque non esclude che in futuro ci si possa pensare forse anche su proprietà comunale, non è questo il momento e l’ambito per discuterne.

 

Per ora ci fermiamo qui, a breve la seconda parte.